Passione o denaro: cosa motiva di più?

Non è la prospettiva di guadagno a motivare chi inizia un progetto: una ricerca americana svela da dove nasce la determinazione dei neo-imprenditori.

Per quanto possa essere allettante la prospettiva di guadagno, la brama di denaro non rappresenta la più efficace strategia motivazionale. È la passione per il proprio lavoro, invece, a stimolare chi si accinge a iniziare un nuovo progetto, favorendo determinazione, tenacia e autostima.

=> Leggi i consigli per motivare i dipendenti

Lo afferma una nuova ricerca condotta dalla Rutgers-Camden University, studio che ha rilevato come la sfera emozionale giochi un ruolo chiave per i neo-imprenditori che investono tempo e denaro in un progetto senza avere alcuna garanzia di successo.

Secondo gli studiosi, infatti, tenendo conto delle difficoltà che caratterizzano la fase di inizio di un progetto (così come la nascita di una nuova azienda) sarebbe illogico pensare che la sola prospettiva di ottenere un introito economico sia in grado di garantire la motivazione sufficiente.

=> Scopri qual è la tua motivazione

Per capire i meccanismi che si celano dietro la nascita di un progetto imprenditoriale, i ricercatori hanno monitorato i post pubblicati da un campione di neo imprenditori statunitensi all'interno di blog e social network: se, da un lato, le ragioni che determinano la scelta di creare un'impresa possono essere disparate, dall'altro lato tutti gli autori dei post hanno manifestato uno stato d'animo comune, un mix tra eccitazione, ansia e desiderio di veder realizzato un sogno personale.

Teresa Barone

14 Marzo 2014

Vedi anche:

Commenti

Inserisci il tuo commento