Morti sul lavoro

Morti e lavoro, i dati.

Un bilancio di infortuni del 2016 e del 2017 sul lavoro molto sfavorevole, dati che emano le problematiche e le assenze in tema di prevenzione nelle aziende.

I diritti degli infortuni

Per quanto riguarda i numeri, nell'arco di tempo tra la fine del 2016 e i primi mesi 2017, si parla di un aumento di 30 casi, da 695 a 725,  in primis si parla di un raddoppiamento dal 2008 ad oggi di infortuni sul lavoro inoltre sono cresciute anche le problematichecollegate alle patologie dell’apparato muscolo-scheletrico. Ci sono dei lavori e degli ambienti di lavoro maggiormenti predisposti, nello specifico si parla di attività per i Servizi alle imprese, per i Trasporti, per la Fabbricazione di autoveicoli e la per Metalmeccanica. Ma ancora nei primi 10 mesi del 2017 si sono registrati degli incrementi solo per i casi occorsi in itinere +12,4%, per quelli avvenuti in occasione di lavoro si è registrata al contrario una diminuzione -2,1%. Infine nei primi nove mesi entrambe le tipologie di infortunio avevano fatto registrare un incremento pari, rispettivamente, al +0,4% e +6,9%.

Fonte: Shutterstock

Francesca Vinciarelli

6 Dicembre 2017

Vedi anche:

Commenti

Inserisci il tuo commento