Lo scambio di marketing

Creare un marketing collaborativo con altre aziende per potenziare il proprio.

Nessun brand è un mondo a parte, ma fa parte di un complesso sistema chiamato mercato. Per questo entrare in relazione con chi fa concorrenza alla propria azienda vuol dire affrontare il mondo e capirne le regole.

=> Vai ad un esempio di marketing collaborativo

Il marketing collaborativo può essere il modo migliore per sfruttare le relazioni e anche il segreto per uscire per un attimo fuori dal proprio contesto e allargare la prospettiva. Se si parte con una condivisione dei dati i benefici saranno per entrambe le aziende, potenziandone le possibilità di espansione. Le capacità dell’altra azienda potranno risultare utili per migliorare le proprie, così come lo scambio di idee può aiutare ad ingrandirsi.

=> Leggi le sfide del marketing B2B

Un modo concreto per raggiungere la collaborazione potrebbe essere la creazione di un blog condiviso, in modo da scambiarsi gli utenti digitali e potenziare la propria presenza on line. Le strategie di marketing potranno avere diversi tipi di collaborazione, con richiami marcati all’altra azienda o in maniera più sottile, con uno scambio di elementi senza per forza far uscire la collaborazione alla ribalta. Si tratta di un modo nuovo e produttivo di sfruttare le relazioni tra i marchi, rispettandosi e dando più valore alle relazioni di business, evitando competizioni che alla lunga potrebbero essere solo dannose.

Fonte immagine Shutterstock

Chiara Basciano

14 Novembre 2017

Tags: marketing

Vedi anche:

Commenti

Inserisci il tuo commento