Guardare largo

Riuscire a non perdere di vista gli obiettivi aziendali per continuare a crescere.

Uno degli ostacoli principali nel mondo del lavoro di un manager è quello di riuscire ad agire solo per i problemi che si affacciano via via senza riuscire a mettere in atto una programmazione più su larga scala. Quando si mette in piedi un’azienda gli obiettivi futuri sono tutto, e consentono di avere una visione larga e completa. Ma nel quotidiano tutto ciò rischia di perdersi.

=> Leggi come valutare il proprio lavoro

Per evitare si cadere in questa trappola è necessario farsi di continuo delle domande. Un aiuto potrebbe venire da una programmazione del lavoro cadenzata, con delle pause che permettano una riflessione del punto in cui si è arrivati. Quando la mole di lavoro è molta ciò sarà più difficile, ma se si lascia passare troppo tempo riuscire a tessere le fila del proprio pensiero diventerà più complicato.

=> Scopri il manager moderno

Avere uno sguardo supervisore fa parte del ruolo del manager e quindi non ci si può sottrarre a questo compito. Per farlo bisognerà imparare a delegare i compiti più meccanici per rivolgere il pensiero agli obiettivi aziendali generali e al modo di farli crescere di continuo. Un altro dato importante è essere fedeli ai proprio valori. La coerenza è uno di questi. Se cambiare idea dimostra capacità di adattamento ci sono cose che invece non possono essere modificate.

=> Vai alla definizione degli obiettivi

Le basi devono essere sempre quelle, il manager, per essere un leader, deve mostrarsi ferreo nelle proprie convinzioni ma non ottuso. Una guida forte che dimostra sicurezza e riesce a convincere i propri dipendenti.

Fonte immagine Shutterstock

Chiara Basciano

8 Novembre 2017

Vedi anche:

Commenti

Inserisci il tuo commento