La lotta dei contratti

Cala la disoccupazione ma i contratti non cambiano, ecco i dati.

Il lavoro in alcuni casi c’è, la disoccupazione sembra leggermente diminuire, ma le tutele e diritti purtroppo ancora mancano.

Tempo indeterminato, contratti in calo

Questo è quello che sembra essere confermato dall'INPS, purtroppo troppo pochi i contratti a tempo indeterminato, anche se la disoccupazione cala. Infatti si parla di un calo, per quanto riguarda il tasso della disoccupazione giovanile, di circa lo 0,2% ma il dato positivo nasconde comunque una scomoda realtà, nonchè quella dell'accettare qualsiasi condizione pur di lavorare. Questo purtroppo mette alla luce si la crescita degli occupanti, ma con un dannoso calo della stabilizzazione del lavoro, questo perché molti disoccupati accettano i lavori temporanei e con contratti provvissori. I contratti a tempo indeterminato, sono solo 1 su 4, aumentano i contratti di lavoro a chiamata e a tempo determinato.

Fonte: Shutterstock

Francesca Vinciarelli

12 Ottobre 2017

Vedi anche:

Commenti

Inserisci il tuo commento