Straordinari in riunione

Regole e limiti per le riunioni fuori orario, ecco come funziona.

Le riunioni possono avvenire sia durante l'orario di lavoro e sia dopo l'orario, nel secondo caso è importante conoscere i limiti e le regole.

Ore di lavoro straordinario

Tra i principali elementi è importante capire che le riunioni fuori l'orario di lavoro sono da considerare come uno straordinario, questo sta a significare che devono essere pagate. Oltre il pagamento è importante anche sottolineare che come ogni straordinario l'incontro deve essere comunicato e di seguito concordato tra datore e dipendente, questo perché è possibile da parte del dipendente rifiutare il lavoro straordinario, nel caso specifico la riunione, oltre l'orario. Bisogna ricordare che in tutto il processo, sia da parte del datore di lavoro che del dipendente, è importante la comunicazione e la chiarezza, per rispetto e sopratutto correttezza. Inoltre analizzando l’articolo 5 riguardante il lavoro straordinario che afferma “In difetto di disciplina collettiva applicabile, il ricorso al lavoro straordinario è ammesso soltanto previo accordo tra datore di lavoro e lavoratore per un periodo che non superi le duecentocinquanta ore annuali” si può dire che le prestazioni extra orario, devono essere concordate tra datore e dipendente e devono essere retribuite con le maggiorazioni previste dai contratti collettivi di lavoro.

Fonte: Shutterstock

Francesca Vinciarelli

7 Settembre 2017

Vedi anche:

Commenti

Inserisci il tuo commento