Coltivare una squadra eterogenea

Strategie per accogliere nella squadra elementi di tipo diverso, in nome delle politiche di inclusione.

Riuscire a comporre un team di lavoro eterogeneo permette di accrescere il valore dello stesso. Ne sono consapevoli i responsabili del recruiting che mettono in atto diverse strategie per attirare talenti di tipo diverso. Secondo lo studio condotto da Deloitte il 67% delle risorse umane afferma di considerare le diversità fondamentali per il successo dell’azienda.

=> Leggi i benefici delle diversità

Per fare una selezione equa, priva di pregiudizi umani, sono molte le risorse umane ad aver scelto di affidarsi a software capaci di selezionare talenti diversi per sesso, religione e razza, tenendo conto del livello di formazione e di competenze degli stessi. Portare aventi almeno due candidati appartenenti allo stesso gruppo alza notevolmente la possibilità che uno dei due alla fine venga assunto, portando la percentuale di probabilità fino al 79%.

=> Scopri il team manager

Per attirare i giusti talenti è bene partire da una descrizione di lavoro accattivante a seconda di chi si vuole attirare. Se si punta agli uomini si utilizzeranno parole appartenenti alla sfera del potere, per le donne invece è bene privilegiare quelle riguardanti il coinvolgimento. Mostrarsi attenti alle diversità passa anche attraverso una comunicazione che metta in evidenza tale tipo di attitudine.

=> Vai all'inclusione digitale

I talenti saranno maggiormente attirati da aziende capaci di valorizzare un team composto da elementi diversi, desiderando far parte di un luogo di lavoro che appare già di per sé accogliente e rassicurante. Sentirsi fuori contesto è troppo facile, aiutare il dipendente a sentirsi accolto è fondamentale per permettere la nascita di un luogo di lavoro dalla mentalità aperta e quindi pronto al cambiamento e all’innovazione.

Fonte immagine Shutterstock

Chiara Basciano

17 Agosto 2017

Vedi anche:

Commenti

Inserisci il tuo commento