Basta favoritismi

Avere un capo che fa favoritismi, ecco come comportarsi.

Lavorare tanto e bene, concludere progetti di qualità ma il capo preferisce sempre lo stesso collega così l'incubo dei favoritismi è sempre dietro l'angolo.

Relazionarsi con il capo

Il desiderio principale è trovare un buon capo, molte le storie sui capi tiranni per questo si tende a preferire un capo più cordiali sereno e positivo, ma il problemi possono nascere ovunque anche con il capo "amico" troppo "amico". Ovviamente nessuno dei due estremi fa bene ne al capo ne al gruppo di lavoro, il capo ricopre un ruolo preciso che deve rimanere tale in qualsiasi situazione, essere educati, saper farsi rispettare con le giuste maniere è ciò che ogni capo dovrebbe fare. L'essere simpatici e creare un ambiente lavorativo sereno non significa diventare amici con i dipendenti. Un buon capo sa infatti che l'amicizia con i dipendenti può creare diverse problematiche. Se si crea un rapporto di amicizia con un dipendente, anche pensando di rimanere equi sul lavoro, si possono creare all'interno del team dei fraintendimenti, alcuni dipendenti possono arrivare a pensare che si sta proteggendo o favorendo il dipendente amico.

Il capo per due

Inoltre spesso accade realmente, dopo un tot di tempo con un gruppo di persone, di creare un rapporto diverso e più amichevole con un dipendente rispetto che un altro, accade anche semplicemente per una preferenza caratteriale. Il tutto compromette anche i giudizi, il capo non riuscirà mai, pur volendo, a criticare il dipendente con lo stesso giudizio che utilizzerà per gli altri, sarà sempre più gentile e accondiscendente. Il ruolo del capo deve rimanere tale eliminando gli atteggiamenti aggressivi e mantenendo la serietà e la serenità che servono in questo ruolo. L'amicizia non aiuterebbe in nessun modo a migliore l'ambiente lavorativo e la figura del capo stesso. Infine per un dipendente che vive già in una situazione di favoritismo è importante cercare di capire, risolvere e cambiare la situazione. Si deve cercare di parlare con il capo per apportare dei cambiamenti positivi. L'incontro con il capo devo avvenire soltanto dopo aver avuta la certezza della situazione di favoritismo, confrontandosi con altri colleghi è l'aiuto migliore per capire la situazione.

Fonte: Shutterstock

Francesca Vinciarelli

19 Maggio 2017

Vedi anche:

Commenti

Inserisci il tuo commento

Offerte di lavoro retribuite a partire da € 50.000 annui ed head hunter iscritti ad Experteer.it