Internet per vendere

Siti e-commerce per le aziende, ecco come muoversi.

L'e-commerce è una realtà fondamentale per le aziende, ma allo stesso tempo è un campo complesso e deve essere seguito con professionalità. Gli errori esistono e per molti sono stati motivo di fallimento. Ma andiamo per ordine, chi segue l'e-comerce e chi è l'e-commerce manager?

Trend e-commerce

L'E-commerce Manager è la figura professionale che si occupa della strategia di vendita da attuare e degli obbiettivi di vendita da raggiungere. Inoltre oltre si occupa di ciò che è presente già nelle piattaforme online, deve occuparsi dei nuovi prodotti o dei nuovi servizi, ma allo stesso tempo deve anche controllare e seguire gli ordini dal momento che il cliente lo invia al momento che riceve la merce. Per riuscire ad ottenere il successo desiderato l'e-commerce manager è responsabile anche delle eventuali campagne pubblicitarie, che vanno effettuate per promuove un prodotto invece che un altro tenendosi costantemente aggiornato sulle novità del mercato. Il lavoro è quindi complesso ma necessario, per non ritrovarsi con un progetto che poi non rispecchia la realtà. Ormai la maggior parte delle persone preferisce acquistare comodamente da casa con il proprio computer. Naturalmente il successo dei negozi online è dovuto anche alla qualità del sito stesso, non sempre un web store riceve lo stesso successo di un altro, tutto questo è dovuto da chi si trova proprio dietro i web store, nonché gli E-commerce Manager. 

L'e-commerce come opportunità di business

Gli errori sono quasi sempre basati sulla speranza, nello specifico si tende a pensare che i clienti prima o poi arriveranno e tutto quello fatto, anche se minimo, va bene così. Questo discorso è il male dell'e-commerce, che tende a creare siti di vendita scarsi, mal curati e con personale assente, ma la clientela è abituata e di conseguenza è esigente. Se si preferisce comprare online e non in negozio sta a significare che una persona vuole eliminare il più possibile le problematiche, cerca aiuto e comunicazione se è necessario, velocità, chiarezza nel sito e nelle eventuali categorie. Per questo un sito di vendita online deve necessariamente accontentare i clienti, perché nel caso contrario i successi tanto sperati non arriveranno mai. Infine è essenziale fare attenzione alla strada che si decide di percorrere, i clienti si documentano, recensiscono e commentano, se si crea una nomea negativa sarà poi difficile recuperare.

Fonte: Shutterstock

Francesca Vinciarelli

9 Gennaio 2017

Tags: web, internet

Commenti

Inserisci il tuo commento

Offerte di lavoro retribuite a partire da € 50.000 annui ed head hunter iscritti ad Experteer.it