Produttivi in cinque passi

Ottimizzare il tempo e diventare efficienti seguendo poche e semplici regole.

Raggiungere una produttività ottimale rappresenta un traguardo che richiede costanza e perseveranza, frutto di un lavoro volto a ottimizzare il tempo a disposizione limitando stress e sprechi.

=> Trucchi dei leader per una maggiore produttività

Le strategie efficaci non mancano. Ecco cinque consigli per diventare più efficienti sul lavoro.

1. Multitasking, no grazie

Concentrarsi su un compito alla volta consente di ottenere una maggiore qualità, riuscendo a completare con successo ogni singolo impegno senza dover continuamente suddividere il proprio tempo portando avanti più mansioni.

2. Al bando le distrazioni

Impostare il telefono in modalità silenziosa e scegliere con criterio la propria postazione di lavoro aiuta a eliminare tutte le potenziali distrazioni. 

3. Equilibrare lavoro e vita privata

Può sembrare banale, tuttavia riuscire a stabilire un equilibrio tra professione ed esigenze legate alla famiglia, allo svago e all'attività fisica, contribuisce a migliorare la produttività agendo positivamente sulla concentrazione.

4. Pianificare il controllo email

Non serve uscire prima dall'ufficio se poi ci si dedica continuamente al controllo della posta elettronica dal proprio device mobile: meglio impostare una pianificazione precisa in modo da monitorare le email solo due o tre vote al giorno.

=> Come raddoppiare la produttività in una sola giornata

5. Delegare

Spesso l'incapacità di delegare e assegnare compiti limita l'efficienza personale: scegliersi collaboratori fidati, invece, è il primo passo per diventare più produttivi.

Fonte immagine: Shutterstock

Teresa Barone

3 Gennaio 2017

Tags: produttivita

Vedi anche:

Commenti

Inserisci il tuo commento