Marketing e psicologia

Capire come ragiona il cliente per sviluppare strategie di marketing funzionanti.

Il marketing non è altro che psicologia applicata: più si capisce la mente del cliente meglio si lavora. Se si è consapevoli di ciò si potranno raggiungere livelli molto alti. Per esempio è stato provato che la maggior parte delle persone agisce d’impulso, cavalcarlo vuol dire indurre il cliente a comportarsi in un certo modo, utilizzare frasi come “compralo ora” o “provalo ora” scatena un impulso all’azione. “Ora” è la parola chiave.

=> Scopri gli errori di marketing

Bisogna poi sapere che il cervello processa le immagini più velocemente delle parole, per questo sviluppare una comunicazione visiva diventa essenziale. I siti che hanno un certo impatto visivo hanno più possibilità di successo. Le immagini dei prodotti devono essere sempre curate, con la luce giusta e con molto dettagli. Il prodotto apparirà migliore se ben presentato.

=> Vai al marketing per tutti

Tra i colori maggiormente utilizzati spicca il blu, esso infatti viene associato alla fiducia. Ma la vera fiducia si crea accostando le giuste parole alle immagini. In particolare sono cinque le parole in cui il cliente tende a credere, si tratta di: autentico, certificato, garantito, ufficiale e leale. Il messaggio del marchio deve essere netto, deve identificare un cliente modello e raccontare chi è quel cliente. È stato provato che si tenderà ad identificarsi in esso fino ad arrivare a voler essere lui.

=> Leggi il marketing umano

In questo modo la comunicazione sarà più facile, si parlerà un linguaggio comune e i bisogni saranno ben definiti. Non bisogna farsi molti scrupoli ad attuare strategie di marketing di questo tipo, ogni azienda lotta per conquistarsi la sua fetta di mercato e trovare clienti sfruttando la psicologia è il modo migliore per farlo.

Fonte immagine: Pixabay

Chiara Basciano

11 Gennaio 2017

Vedi anche:

Commenti

Inserisci il tuo commento

Offerte di lavoro retribuite a partire da € 50.000 annui ed head hunter iscritti ad Experteer.it