La carriera dopo la promozione

Come agire dopo una promozione che comporta notevoli cambiamenti e potrebbe generare conflitti.

Ottenere una promozione, così come essere chiamati a ricoprire un ruolo di responsabilità, rappresenta un obiettivo importante ma anche un punto di partenza caratterizzato da sfide da non sottovalutare.

=> Mancata promozione al lavoro? Ecco cosa fare

Spesso, infatti, una promozione può significare che si diventa il capo di coloro che prima erano i propri compagni di squadra, talvolta dotati di competenze di cui ancora non si è in possesso, risorse con un ampio bagaglio di esperienza alle spalle.

Una situazione che rischia di causare disagio o conflitti legati proprio a questa fase di transizione verso una posizione da leadership. Come affrontarla?

Innanzitutto cercando di prendere atto che la prospettiva è necessariamente cambiata, che non viene richiesto di risolvere un problema dal punto di vista tecnico ma di coordinare un team e le loro azioni volte a ottenere lo stesso risultato.

Fidarsi degli altri e concedere autonomia diventa indispensabile, sebbene comporti non pochi rischi. Altrettanto importante è imparare a gestire lo stress e, quando possibile, evitare la smania di perfezionismo che porta a controllare ossessivamente il lavoro degli altri.

=> Capire se un dipendente merita una promozione 

Infine, progredendo nella carriera e assumendosi più responsabilità diventa indispensabile riuscire a convivere con dubbi, rischi e incertezze sul futuro delle decisioni prese.

 

Teresa Barone

9 Settembre 2016

Vedi anche:

Commenti

Inserisci il tuo commento

Offerte di lavoro retribuite a partire da € 50.000 annui ed head hunter iscritti ad Experteer.it